Chi sono

Sono Flavia Vallarin e sono nata a Torino il 24 giugno di qualche anno fa…

Ho iniziato a muovere i primi passi nel mondo dell’arte sin da bambina, incominciando a frequentare laboratori artistici di pittura e ceramica. Dopo avere conseguito la maturità linguistica nel 1985, mi sono diplomata presso l’Istituto artistico dell’abbigliamento Marangoni di Milano nel 1988, per portare avanti il mio amore per il disegno e lo stile, approdando nel mondo della moda e lavorando per varie aziende del settore.

Nel 1994 lascio la moda per seguire esclusivamente l’arte e gestisco, insieme ad altre artiste, un laboratorio dove si praticano e si insegnano varie tecniche, quali la pittura, il mosaico, la foggiatura dell’argilla e molto altro. Nel frattempo continuo a frequentare i laboratori di vari artisti e corsi

L’amore per la natura, unito a quello dell’arte, mi portano ad approdare agli studi di naturopatia. Questi due percorsi mi consentono di unire le esperienze, creando uno stile eclettico a trasformista, dove il quadro e la scultura stessi diventano terapeutici. L’energia dei cristalli, unita alla forza dei colori, creano opere che rilasciano nell’ambiente una vera e propria forma di arteterapia.

Mi sono diplomata in naturopatia presso la scuola di naturopatia “Riza Psicosomatica”, dove sono diventata tutor e docente di cristalloterapiaaromaterapiamassaggio Hot Stones.

Sono autrice del saggio “Aromaterapia su misura”, e di numerosi articoli sulla rivista Salute Naturale di Riza.

Propongo ai miei clienti sedute di naturopatia, floriterapia, kinesiologia, massaggio Hot Stones, massaggio con oli essenziali, riequilibrio dei chakra con i cristalli.

La naturopatia dell’istituto Riza propone una lettura simbolica del corpo e delle sue malattie. Secondo tale visione i disturbi che ci affliggono non sono mai eventi casuali, bensì “messaggi” di un preciso malessere interiore. Il mantenimento di un equilibrio tra le funzioni somatiche, psichiche e relazionali, è lo scopo del naturopata. Questo equilibrio può essere alterato dagli eventi della vita. Le patologie o il “mal-essere” in generale possono manifestarsi anche in seguito a insoddisfazione, vulnerabilità, insicurezza, irritabilità, inefficienza, scarsa autostima, fastidio nelle normali situazioni della vita e nelle relazioni con gli altri, paura del giudizio, confusione, fino ad arrivare ad una progressiva perdita di interesse per la vita. Tutto questo può essere ulteriormente peggiorato da uno stile di vita caratterizzato dal dover fare sempre tutto di corsa, in perenne affanno per soddisfare i bisogni di tutti, allontanandosi dai propri. Le conseguenze possono essere la stanchezza cronica, la perdita di motivazione e del senso del proprio valore, fino ad arrivare alla patologia vera e propria.

Video intervista a Radio Lombardia:

Le mie pubblicazioni:

Clicca qui per vedere la pagina web dell’articolo di Vanity Fair