Flavia

Sono nata a Torino il 24 giugno di qualche anno fa… Muovo i primi passi nel mondo dell’arte sin da bambina, incominciando a frequentare laboratori artistici di pittura e ceramica. Nel 1988 mi diplomo presso l’Istituto Marangoni di Milano per assecondare il mio amore per il disegno, approdando poi nel mondo della moda e lavorando per varie aziende nel settore.

Nel 1994 lascio la moda per seguire esclusivamente l’arte e gestisco, insieme ad altre artiste , un laboratorio artistico dove si praticano e si insegnano varie tecniche quali la pittura, il mosaico, la foggiatura dell’argilla e molto altro.

L’amore per la natura, unito a quello dell’arte, mi conducono ad approdare agli studi di naturopatia. Questi due percorsi mi consentono di unire le esperienze, creando uno stile eclettico e trasformista, dove il quadro e la scultura stessi diventano terapeutici. L’energia dei cristalli, unita alla forza dei colori, creano opere che rilasciano nell’ambiente una vera e propria forma di arte terapia.

Il mio modo di dipingere parte da una profonda ricerca dentro me stessa, dove l’anima mi conduce in luoghi inesplorati del mio inconscio, alla ricerca del mio “progetto originale”. La conoscenza dei cristalli mi ha permesso di integrare le mie opere con il loro prezioso contributo regalando una vibrazione più alta. L’uso del colore rende già ”terapeutico” un quadro, unito alla potenza delle immagini che evocano emozioni profonde in chi le guarda, ma il cristallo aumenta ancora di più questo risultato. Ad alcuni quadri ho aggiunto simboli kabbalistici per rendere ancora più incisivo il significato dell’opera.

Lascio che sia il cristallo ad ispirare le mie opere, lo osservo e mi lascio guidare: non e’ lui che entra nel quadro o nella scultura, ma sono il quadro e la scultura che nascono intorno ad esso. Il colore diviene una sola cosa con la materia, si muove alla ricerca di un punto dove sento che nasce l’armonia.
È proprio questo ciò che l’opera sta a significare: portare armonia, emozione ed energia all’interno di un ambiente, diventare un tutt’uno con ciò che lo circonda, appartenere a chi lo guarda in modo intimo.
È il cristallo che ci sceglie, non il contrario, ci attrae e ci trasmette la sua energia con devozione, esprimendo tutte le preziose informazioni che la natura ci porta.